UA-97087501-1

Crush it! La recensione di UnMillimetro

Crush it è l’ennesimo progetto-pensiero di quel “pazzo furioso” di Gary Vaynerchuk; un imprenditore, investitore, scrittore, autore e mille altre cose.

 

Poliedrico creatore, sostenitore del dare sempre tutto, per un numero di ore pazzesco; è l’antitesi perfetta di Tim Ferriss e del suo “4 ore alla settimana”.

 

A Gary semplicemente piace lavorare, vedere crescere il proprio denaro (e quindi i suoi “desideri realizzati”) e per lui non è un peso lavorare 18 ore al giorno per un numero interminabile di giorni.

 

Per conoscere meglio l’autore di “Crush it!” è sufficiente guardare questo breve video; fa parte dei miei preferiti e ti dà veramente la scossa quei giorni che hai solo voglia di procrastinare…

 

 

 

Cos’è “Crush it” in poche parole?

 

Crush-it è il progetto, la guida a cui affidarti per trasformare la tua passione, idea o hobby nella tua professione e ti darà gli strumenti per trasformarti in un marchio, renderti visibile sui social media, produrre ottimi contenuti e trarne benefici finanziari!

 

“Non c’è più differenza tra chi sei e cosa fai”

Gary Vaynerchuk autore di Crush It.

 

 

Come non amare quel pazzo furioso di GaryVee?

L’autore di Crush it! È una macchina, sempre attivo e sempre sopra le righe, con una missione chiara ed una roadmap tatuata sulla pelle.

È al momento direttore di VaynerMedia, la sua agenzia di marketing con base a NewYork; segue inoltre l’attività vinicola di famiglia ed è impegnato su tutti i social media, tramite podcast, video show e conferenze.

Gary non è alla sua prima fatica cartacea, avendo pubblicato prima di Crush it “Jab, jab, jab, right hook!” e svariate altre opere, vedi qua.

 

 

Ma quali sono i concetti fondamentali di Crush it?

Ci sono tre concetti fondamentali in questa opera:

 

  • Se vuoi trarre profitto dalla tua passione dovrai farla diventare un marchio

Il concetto è molto semplice; puoi guadagnare denaro essendo te stesso e le tue passioni.

Internet ed i social media hanno dato una possibilità a tutti; devi solo scegliere la tua nicchia, il tuo mezzo (blog, podcast, video, tweet?) e poi spingere come un ossesso per creare contenuti epici, interessanti e di valore, per un tempo abbastana lungo da farsì che il mondo si accorga di te.

Gary lo ha fatto di persona, quando ha iniziato a parlare di vino tutti i giorni su Youtube, per più di 1000 episodi!

In questo modo ha creato il suo marchio.

Un marchio è un’immagine pubblica, che mostra al mondo ciò che ti appassiona e riflette chi sei .

Senza un marchio non sarai in grado di trarre un profitto finanziario dalla tua passione, ma fortunatamente, crearne uno è diventato semplice. Non facile, ma semplice.

 

  • Scegli un mezzo adatto alla tua personalità per raccontare le tue storie, le tue esperienze ed i tuoi pensieri.

Guarda, assaggia e prova le varie piattaforme ma poi scegli quella che fa più per te.

Odi farti vedere o farti sentire? Vai su un social e lascia perdere Youtube e Podcast.

Sei telegrafico nei tuoi messaggi? Twitter!

Pensi di isprimerti meglio con un immagine che con delle parole? Instagram o Pinterest.

 

  • Scegli la piattaforma che fa per te e poi usala come megafono per raccontare le tue storie.

Rendile interessanti, simpatiche, divertenti e mettici tutto te stesso.

 

Racconta le tue storie tenendo le orecchie aperte ai primi feedback che riceverai, ricordati che è il pubblico colui che ti premia o ti zittisce.

Adatta il tuo stile alle sensazioni che ricavi da chi ti segue!

Non è la strategia più rapida, ma la più premiante; sii autentico!

 

Sii sempre te stesso; Gary Vaynerchuk è un tornado nelle sue trasmissioni, libri e post, cosa penseresti di lui se vedendolo in giro o ad un evento lo trovassi piatto e scialbo?

 

Sii autentico, non tutti ti apprezzeranno, ma va bene così; chi piace a tutti non piace a nessuno.

 

Ci vorrà un po’ di tempo, energia e tanti sforzi, ma una volta che avrai trovato la tua voce e la userai sempre potrai iniziare a creare la tua base di fan sfegatati!

 

 

Cosa penso di Crush it?

Non è male, ma a mio parere non vale la pena di leggerlo nella sua interezza; probabilmente il mio riassunto racchiude già le parti importanti del libro.

Copertina di Crush it!

La cover di Crush it!

Perché? Proprio per l’applicazione del punto 3; GaryVee da il suo meglio quando lo senti o lo vedi e nel libro perde un po’ della sua esplosività.

 

 

Conoscevi già GaryVee? Lo ami o lo odi?

(sì, con lui non esistono mezze misure; altra applicazione del punto 3 di CrushIt!)

 

 

Permanent link to this article: http://www.unmillimetro.com/libri/crush-it/

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.