Unmillimetro.com

Passi piccoli, ma costanti, per arrivare in cima al mondo!

il potere di adesso, vivi nel presente

Crescita, Libri

Il potere di adesso (The Power of Now) di Eckaht Tolle

Il potere di adesso (The Power of Now) di Eckhart Tolle

 

Il potere di adesso è stato pubblicato in lingua originale nel 1997 ma è salito agli onori della cronaca (cioè in cima alla lista dei più venduti) circa tre anni più tardi, a seguito di una raccomandazione in diretta tv della nota presentatrice Oprah Winfrey., seguita poi da questo articolo sul suo sito personale.

Un libro che ha riscosso grandissimo successo (ha venduto più di 3 milioni di copie) ma che allo stesso tempo è stato criticato e banalizzato per la pochezza (secondo i detrattori) di contenuti e di lezioni.

Nota personale: in effetti pochi concetti vengono riproposti in tutte le salse; questo libro mi fa tornare in mente i miei temi delle medie e le “stiracchiature” per raggiungere il minimo sindacale delle 4 facciate 😉

 

Il tema del libro è comunque buono ed interessante, ed è basato su questo concetto:

“ogni minuto che passi a preoccuparti del futuro o a rimpiangere occasioni e scelte passate è un minuto buttato via.

Ti devi concentrare sul presente, su questo momento, al fine di utilizzarlo al massimo.”

il potere di adesso, vivi nel presente

il potere di adesso, NOW

Ma quali sono le tre lezioni di base del libro Il potere di adesso e come mettere in pratica il potere di adesso:

 

  • La vita (vera) è solo una serie di momenti presenti.

La vita è quello che succede ora; quello che è successo ieri, un anno fa o dieci secondi fa non è vita.

Anche quello che succederà tra poco non può ovviamente esserlo, al massimo sarà un desiderio o sogno ad occhi aperti.

 

Quindi non ti disperare delle occasioni perse, non fare influenzare (o rovinare) una giornata, una relazione o qualsiasi altra cosa da quanto successo in passato.

Tirati su le maniche, decidi cosa devi affrontare per primo e dedicatici fino alla risoluzione o al passaggio al problema successivo.

(Non ricorda un po’ la matrice di Eisenhower?)

 

 

  • La rabbia ed il dolore che senti viene dal resistere alle cose che non puoi più cambiare.

In sintesi, se attingessimo alla musica popolare napoletana potremmo pensarla così 😉

Chi ha avuto, ha avuto, ha avuto…

chi ha dato, ha dato, ha dato…

scurdámmoce ‘o ppassato,

 

Dimentichiamo il passato, mettiamo una pietra sopra ai torti, agli errori, alle occasioni mancate e senza piangere sul latte versato dedichiamoci solo al presente, ed applichiamo “The power of now” (se leggi ad alta voce, per favore fallo con un tono da supereroe che si sta lanciando nella mischia, la narrazione ne gioverà).

 

 

  • Osserva costantemente la tua mente come se fossi un osservatore esterno…

 

Osservando i tuoi pensieri come un osservatore esterno potrai valutarli in maniera più neutrale, come se stessi guardando un film o qualcosa che accade ad altri.

Questa osservazione continua ti permetterà di “freezzare” il tuo cervello, permettendoti di creare con il tempo delle deviazioni e percorsi alternativi mentali che entrano in funzione al palesarsi del pensiero incriminato per guidarci su un’altra rotta.

 

  • Non giudicare mai i tuoi pensieri

Prendi atti dei pensieri che fluiscono nella tua mente, non giudicarli ne cerca di cambiarli applicando variazioni teoriche al corso degli eventi (se avessi fatto; avrei dovuto fare etc).

 

 

Le due tecniche esplicate nei punti 3 e 4 se correttamente implementate ed applicate ti porteranno a separarti sempre di più da questi pensieri, fino a poterli vedere ed evocare senza esserne turbato.

 

 

Questo è quanto mi è rimasto dalla lettura di The power of now (Il potere di adesso) e la mia recensione personale:

Il potere di adesso, la cover

Copertina de Il potere di adesso

Ho trovato interessante il punto 1, anche se è un concetto già declinato in tantissime forme nella crescita personale.

 

 

Concordo con il punto 2, anche se mi rendo conto che ci sono pensieri dolorosi che possono cambiare una vita e quindi immagino quanto possa essere un percorso difficile e complicato l’immunizzazione degli stessi.

 

Personalmente ho trovato gli ultimi due punti un po’ fumosi, ma questo probabilmente anche a causa del mio approccio pratico e poco spirituale/metaofirco.

 

 

Sono tuttavia aperto ad altri punti di vista, quindi, se hai letto questo libro e ne hai tratto insegnamenti importanti, sarei molto curioso di poter ascoltare la tua opinione.

 

 

Ho letto questo libro su Kindle ad un prezzo promozionale, quindi non posso dire di aver sprecato i miei soldi.

 

Ho poi scoperto che il libro è stato analizzato e spulciato anche dai “revisori” di Blinkist.

Ecco a mio parere, in quanto scritto nel mio post o nei “lampi” di Blinkist (in inglese i blink, in pratica le “perle estratte” dal libro), c’è quanto basta per prendere il meglio dallo stesso.

 

 

Caro mio lettore, l’hai letto?

Cosa ne pensi?

Pubblicità

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.