Procrastinare: smetti oggi applicando queste 4 strategie!

Procrastinare

Procrastinare è un’azione che capita più o meno giornalmente ad ognuno di noi. Scegliamo di procrastinare per noia, paura di affrontare un compito, ansietà o per molti altri motivi che fanno da “gancio” all’atto di procrastinare. Eppure, quando non lo facciamo e lavoriamo sui nostri obiettivi ci sentiamo felici e soddisfatti, mentre la procrastinazione non … Leggi tutto Procrastinare: smetti oggi applicando queste 4 strategie!

Produttività; i 20 migliori trucchi per migliorarla!

produttività e come aumentarla

I periodi di appannamento fanno parte della nostra vita e quotidianità. Il rientro al lavoro dopo un periodo di stacco, per delle ferie o per altre ragioni è difficile e spesso la nostra produttività è ai minimi.

Risolleva quindi la tua produttività tramite 20 consigli di rapida applicazione che possono davvero portare grandissimi benefici; applicali, ma non solo oggi, testali e quelli che sembra facciano per te, inseriscili nelle tue abitudini quotidiane; è cosi, un millimetro alla volta che si cresce veramente.

 

Trucchi per il tuo benessere fisico, perché la produttività dipende anche da come stai tu:

Leggi tuttoProduttività; i 20 migliori trucchi per migliorarla!

Cambiamento? Certo, ma se vuoi che sia effettivo, prima fai spazio!

Cambiamento, preparazione allo stesso

Ci sono periodi dell’anno che da sempre sono forieri di un’idea e volontà di cambiamento.

L’inizio dell’anno, il ritorno alle attività lavorative dopo le vacanze di agosto, l’inizio della bella stagione (e la successiva prova costume) e qualsiasi periodo in cui qualcosa finisce ed inizia una nuova fase.

Hai forse pensato Coronavirus e fase 2 o fase 3?

Anch’io! 😉

PS: ricordati sempre che non esiste una data o periodo ideale per il cambiamento, anche perché il giorno ideale, perfetto, non arriverà mai!

 

Ma cosa implica un cambiamento?

Un cambiamento è un periodo (o quantomeno un’idea di…) in cui avviamo nuovi progetti, aggiungiamo nuove abitudini e ci poniamo nuovi obiettivi (o almeno ci proviamo).

Tutto molto bello, ma c’è un problema, anzi due: si chiamano tempo ed energia.

Leggi tuttoCambiamento? Certo, ma se vuoi che sia effettivo, prima fai spazio!

Spreco del tempo, di risorse e di opportunità?

spreco del tempo

Ogni giorno ci vengono date 24 ore che non possiamo accumulare per il futuro, un periodo di tempo che dovremmo sfruttare al meglio, al fine di non pentircene quando di tempo ce ne sarà sempre meno, lo spreco del tempo è una delle cose che dovremmo gestire al meglio, sia in un periodo come questo, in cui ci troviamo con più tempo libero del solito sia in generale.

 

Perché un post relativo allo spreco del tempo?

Leggi tuttoSpreco del tempo, di risorse e di opportunità?

Il Successo e la sveglia al mattino presto sono collegate?

Il successo sul piano fisico.

Sembra sempre di più che esista una correlazione tra l’iniziare la giornata in maniera produttiva ed il successo nella stessa e nella vita.

Magari è solo una suggestione, ma sembra che chi alla mattina si sveglia produttivo e con una routine ben impostata possa ottenere più facilmente “il successo“.

É davvero così?

Non ci sono ancora studi che lo dimostrino in maniera scientifica, ma pare che ci sia una certa correlazione tra una routine mattutina che funziona ed il successo.

Quindi, quali sono le 6 cose che fanno le persone che bramano o hanno ottenuto il successo prima delle 9 di mattina?

Leggi tuttoIl Successo e la sveglia al mattino presto sono collegate?

Efficacia: le 7 abitudini delle persone altamente efficaci

Efficacia come fare, in 7 trucchi!

Ne sentiamo parlare come del fattore che veramente cambia le nostre vite e le nostre realizzazioni, ma cos’è veramente l’efficacia e quali sono le 7 abitudini delle persone veramente efficaci?

 

Lo scrittore dell’efficacia

Da sempre efficacia è sinonimo di Stephen Covey, autore americano autori di diversi best-seller relativi ad obiettivi, risultati e realizzazione.

Avevo già letto e recensito questo libro un anno fa, ma in questo periodo l’ho voluto rileggere, cercando di vederlo da un punto di vista differente.

 

Di cosa parla questo libro:

The 7 habits of Highly effective people insegna l’efficacia personale e professionale, impostando 7 abitudini, che se ben impostate e seguite porteranno ad un successo certo.

A proposito di successo, questo libro lo ha ottenuto di certo, visto che ha venduto più di 25 milioni di copie.

 

La cosa principale è mantenere l’obiettivo principale, la cosa principale”. Stephen R. Covey

 

3 importanti lezioni sull’efficacia apprese dalla lettura del libro.

 

Efficacia come fare, in 7 trucchi!
Efficacia, come svilupparla ed a cosa serve

Leggi tuttoEfficacia: le 7 abitudini delle persone altamente efficaci

Posizionarti come esperto anche se nessuno ti conosce, come fare?

posizionarti come esperto ti aprirà un mondo

Posizionarti come esperto è una delle qualità più premianti in questo periodo dominato da social network, ricerche on-line e passa parola digitale.

 

Non vorrai per caso rimanere sempre nell’ombra ed essere solamente “sfruttato”?

 

Il posizionamento come esperto o autorità è fondamentale ormai in qualsiasi nicchia e spesso è il fattore che fa la differenza tra chi ha successo e viene cercato e chi invece finisce nell’oblio, lavorando magari in maniera perfetta, ma senza che il mondo sappia di lui e delle sue competenze.

 

Potrebbe sembrarti un articolo dedicato solamente ad imprenditori e libero professionisti e forse in parte lo era fino a qualche anno fa, ma allo stato attuale è fondamentale posizionarti come esperto anche se sei un dipendente.

Il mercato del lavoro cambia in maniera molto rapida, la possibilità o necessità di dover cambiare azienda è sempre dietro l’angolo e chi è riconosciuto come esperto in un determinato campo avrà sicuramente più potere contrattuale e possibilità d’impiego rispetto a colui che è rimasto sempre nell’ ombra.

 

Ma come posizionarti come esperto? Pronto? Cominciamo!

 

posizionarti come esperto
Posizionarti come esperto è fondamentale! Illumina il tuo futuro, fatti conoscere!

Leggi tuttoPosizionarti come esperto anche se nessuno ti conosce, come fare?

Produttività personale: I falsi miti che ti potrebbero danneggiare

produttività personale mattiniero o nottambulo?

Quando si parla di produttività personale si finisce spesso a discutere degli stessi concetti, spesso ripresi da guru americani; concetti utili e veritieri per molte persone ma che potrebbero non esserlo per tutti; ecco a voi i falsi miti della produttività personale.

 

Questo potrebbe sembrare un articolo un po’ controcorrente, che va in contrapposizione con altri concetti di crescita e produttività personale già esposti anche in questo blog, ma non è così, è semplicemente una visione da un altro punto di vista, che non fa mai male…

La stessa ricetta, lo stesso metodo potrebbe non essere ottimale per tutti e cercare di adeguarsi a dettami che vanno per la maggiore potrebbe non essere il metodo migliore per noi stessi per ottenere i risultati desiderati.

 

 

I falsi miti della produttività personale, sono quelle convinzioni che leggiamo come “miracolose” per la nostra produttività e che se applicate in maniera “fanatica” da soli ci dovrebbero portare ad ottenere i risultati voluti.

 

Ma quali sono questi miti della produttività personale?

Leggi tuttoProduttività personale: I falsi miti che ti potrebbero danneggiare

The art of travel di Alain De Botton, la mia recensione

the art of travel, la copertina

The art of travel, la mia recensione.

Da buon viaggatore, sia per lavoro che per piacere, ho sempre guardato con discrete interesse ai libri che trattano di viaggio, inteso non come guide per un luogo, ma come “bibbie” per l’esperienza del viaggio stesso.

 

Per questo motivo, appena mi è capitato sott’occhio questo titolo non ho dubitato neanche un secondo sull’opportunità di acquistarlo; (anche perché avendo un Kindle, i costi dei libri sono ormai minimi).

 

Ma qual è l’argomento principale di The Art of Travel? (lo trovi qui…)

Leggi tuttoThe art of travel di Alain De Botton, la mia recensione