Unmillimetro.com

Passi piccoli, ma costanti, per arrivare in cima al mondo!

Ruba come un artista, la cover

Lavorare meglio, Libri, Un millimetro

Ruba come un artista, di Austin Kleon, la recensione di Un Millimetro

Ruba come un artista ti autorizza a copiare il lavoro dei tuoi mentori ed esempi.

Non una fotocopiatura però ma semplicemente una base, un trampolino di lancio, in cui il progetto verrà rielaborato con il tuo stile univoco.

Ruba come un artista, la cover

La copertina di ruba come un artista, opera di Austin Kleon

“Se scopri sempre di essere la persona con più talento della stanza, è ora di trovare un’altra stanza”. Austin Kleon.

 

“I buoni artisti copiano, i grandi artisti rubano”. – Pablo Picasso.

Forse una citazione tra le più famose attribuita al grande artista spagnolo, ma spesso utilizzata per giustificare qualsiasi atteggiamento.

Il famoso pittore spagnolo non ha letteralmente rubato dai suoi colleghi, autori preferiti, ma ha preso ispirazione dagli stessi, imitando i loro stili e rielaborandoli in uno stile proprio.

 

Questo è il sistema che sostiene Austin Kleon.

Il concetto base di “Ruba come un artista” si potrebbe riassumere in “non preoccuparti di essere originale, ma concentrati invece sul cominciare”.

 

A mio avviso ci sono tre concetti principali che si possono estrapolare da “Ruba come un artista”:

  • Troverai il tuo stile personale quando non riuscirai ad imitare i tuoi idoli.

La copiatura fine a se stessa non è da considerarsi ne arte né un progetto proprio, ma un semplice lavoro di attribuzione di meriti e capacità altrui.

Questa è la copiatura che non piace, che può al massimo portare ad un successo effimero, ma sempre in bilico ed ad alto rischio di essere scoperto.

“Ruba come un artista” intende la copiatura come un “prendere ispirazione”.

Siamo tutti partiti da zero, in qualsiasi settore e siamo quasi sempre partiti da una guida, un corso, un libro, l’esempio di qualcuno.

Questo esempio è stato poi da noi rielaborato e personalizzato.

Questa rielaborazione può avere varie ragioni:

  • Non riesco a capire come ha fatto, quindi provo a farlo così
  • Le mie precedenti esperienze mi fanno sentire maggiormente a mio agio facendolo in questo diverso modo

 

Queste due ragioni sono solitamente il bivio che differenzierà la tua ispirazione da quanto da te prodotto; è qui che nasce l’artista che è in te.

 

  • Ruba come un artista ti insegna che la procrastinazione in questo campo non è un male, anzi…

Qualsiasi lavoro con una scadenza o con una procedura più o meno definita può venire inficiato o pesantemente danneggiato dalla procrastinazione.

L’azione (o inazione) ci porta a perdere tempo, fare cose non importanti o semplicemente ignorare il compito che dovremmo portare a termine.

Secondo “Ruba come un artista” però questo in ambito artistico potrebbe non essere necessariamente un male.

L’inattività, la noia, i tuoi hobby potrebbero diventare preziose fonti d’ispirazioni, riempitivi in cui la tua mente può vagare fino a quando non verrà folgorata dall’IDEA.

Questo perché il prodotto dell’artista è una rielaborazione delle sue esperienze pregresse.

Attenzione però a non esagerare, un po’ di procrastinazione, nei giusti compiti va bene, ma non per sempre ed in tutti campi.

 

  • Approfitta del fatto di essere anonimo, non conosciuto; la fama arriverà e imbriglierà ogni tua idea.

Bello e soddisfacente essere famosi, ma in questa condizione si vive spesso sotto una lente d’ingrandimento.

Il concetto per questo punto di “Ruba come un artista” è molto semplice; dovresti approfittare della tua anonimità per sbagliare, per sperimentare e per divertirti facendo quello che vuoi.

L’unico svantaggio della fama è una continua pressione del pubblico, data da aspettative provenienti dai precedenti lavori che puntano sempre più in alto.

Approfitta della tua condizione di non-famoso per sperimentare, copiare e rielaborare, saranno tutte esperienze formanti, anche se non di successo.

 

 

Cosa penso di “Ruba come un artista”?

Ammetto di averlo letto perché l’ho sentito citare in molti blog e trasmissioni, inoltre il titolo mi ha favorevolmente impressionato (vedi a cosa serve il marketing).

Allo stesso tempo però il titolo stesso mi aveva posto qualche dubbio; e se il libro fosse stato incentrato solo su artisti tipo pittori, disegnatori o categorie del genere?

Cosa me ne sarei fatto io, che disegno ancora gli omini a lisca di pesce?

Invece il libro è stato una bella sorpresa, molti esempi e concetti sono davvero trasversali e vanno benissimo per chiunque usi nel suo lavoro o nella sua passione la creatività.

Certo, se il tuo lavoro è quello di passacarte magari puoi evitare di leggere “Steal like an artist”, ma per quasi tutte le altre categorie per me è un libro da consigliare.

E tu cosa ne pensi?

Ho acquistato il libro su Amazon, qua trovi il link.

(sì, è un link sponsorizzato, ma penso davvero quello che ho scritto, acquistare il libro facendo clic su questo link non te lo farà costare di più ma io apprezzerò molto che tu abbia deciso di premiarmi in questo modo).

Quindi a te la scelta, o acquisti il libro tramite il link o almeno mi lasci un commento 😉

 

 

 

 

 

 

Pubblicità

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.