Come leggere un libro di crescita personale

Come leggere un libro di crescita personale

Come leggere un libro di crescita personale? Lo dovresti fare come per un libro di narrativa o dovresti farlo con un metodo scientifico, un idea in mente ed un obiettivo da ottenere?

Nota: questo post è ispirato (non copiato) da un post di una decina d’anni fa, ma a mio parere sempre attuale del geniale Seth Godin

 

Per anni ho fatto l’errore (col senno di poi) di leggere libri di crescita personale (per tutti gli aspetti) uno dietro l’altro, con la duplice convinzione che:

  • Prima o poi avrei trovato il libro guida, quello perfetto, che mi avrebbe portato al successo etc etc

  • Che la lettura di molti libri avrebbe instillato in me molte conoscenze diverse, nuove ed avrebbe radicato sempre di più i concetti base che a forza di risentirli si sarebbero fissati nella mia mente ma soprattutto nel mio metodo di lavoro e di pensiero.

 

Detto che l’impressione che continuo ad avere è che quasi tutti i libri motivazionali, di crescita etc. rimestino i soliti tre quattro concetti, dopo un po’ di tempo ho capito, anche grazie alla lettura del post di Seth Godin, che era necessario trovare un metodo per leggerli e far sì che gli stessi ti lasciassero qualcosa.

 

La ricetta che compone quasi tutti i libri di lavoro può essere condensata in sole due o tre pagine. Il resto è la vendita. La prova. La persuasione. Seth Godin.

 

Come leggere un libro di crescita personale
Come leggere un libro di crescita personale, in modo che lo stesso serva a qualcosa.

Questa è la lista di Godin, da me reinterpretata, modificata ed ampliata:

 

Ecco quindi come leggere un libro di crescita personale (vale per tutta la macrocategoria, dal parlare in pubblico ad organizzare il proprio lavoro, fino al diventare ricchi ;-):

 

  • Prima ancora di iniziare a leggere il libro decidi che cambierai tre cose nella tua giornata tipo; in base alla sotto tipologia di libro potranno essere relativa alle relazioni con gli altri, al metodo di lavoro, alla procrastinazione etc.

Leggi il libro con una motivazione in mente, dovrai scegliere cosa applicare, la luttera non servirà più per farti cambiare ma ti servirà per aiutarti a scegliere cosa cambiare.

Appuntati da qualche parte i concetti migliori; se sarai fortunato alla fine del libro potrai scegliere i migliori tre, se non lo sarai, potresti trovarti a risfogliare il libro varie volte per estrarne varie suggerimenti di cambiamento.

 

1bis) Poi fai in modo di mantenere queste nuove abitudini per un lasso di tempo tale da farsì che tu possa apprezzarne gli eventuali effetti positivi, idealmente dovresti impegnarti sulle stesse per almeno trenta giorni.

Anche per questo motivo non dovresti leggere libri di crescita personale in continuo cose se fosse narrativa d’intrattenimento

 

  • Non stai leggendo per diletto o per rilassarti, la lettura di questi libri è un lavoro per te stesso.

Quindi lettura in un ambiente che ti permetta di concentrarti e che ti consenta di leggere almeno un intero capitolo senza interruzioni.

Lettura con in mano un evidenziatore o con un blocco note vicino a te (meglio cartaceo, meno distrazioni).

Scrivi oltre ai tre concetti che applicherai, solo cose che se applicate, ti permettano un miglioramento o una variazione delle tue procedure.

Non è il momento di copiare citazioni o le migliori frasi di quell’opera; leggere un libro di crescita personale implica che tu voglia migliorare.

Se entro un paio di settimane da quando avrai terminato il libro non avrai riletto ed applicato gli appunti avrai sprecato tempo nel leggere il libro, perché non li applicherai mai.

 

  • La lettura non dovrebbe riguardare solo te, ma anche il tuo prossimo.

Il libro dovrebbe essere il veicolo per far crescere la tua famiglia, il tuo team o i tuoi colleghi.

La lettura condivisa e la conseguente applicazione porta anche ad un “controllo incrociato” e ad un possibile sputtanamento” da parte degli altri membri del gruppo.

Questo effetto competitivo ti aiuterà nell’applicazione e nel mantenimento dei principi letti.

Potrebbe essere difficile da attuare, perché magari ritieni che gli altri non seguano queste “americanate” o siano ad un livello molto diverso dal tuo, ma potrebbe valerne la pena provare.

 

Adesso che sai come leggere un libro di crescita personale in maniera produttiva, se ti va potremmo anche usare Unmillimetro come veicolo per spalleggiarci ed aiutarci a vicenda, cosa ne dici?

 

Piaciuto? Pensi possa interessare a qualcuno? Allora condividilo.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: