leader, esempio pratico

Leader: i 10 punti di forza che hanno in comune

Condividere è importante!

Leader, definizione: persona (o animale) che è ricopre una posizione significativa in un gruppo, organizzazione o posizione.

 

Alcune volte, nelle organizzazioni o aziende, questo ruolo non viene assegnato per meriti ma bensì per posizione, titoli di studio e quant’altro.

Invece chi è posto al comando dovrebbe essere dotato è la leadership, ossia le capacità e attitudini che attirano naturalmente le persone a seguirle.

 

Quali sono le 10 principali caratteristiche di leadership che una guida deve avere o sviluppare?

  1. I leader mostrano fiducia, anche quando sono preoccupati.

I grandi “capi” mostrano fiducia e assertività mentre si fanno avanti e prendono il comando.

Sono positivi, audaci, fermi e autorevoli nelle loro azioni e decisioni; accettano sfide con coraggio e determinazione.

Di conseguenza, sono spesso esempio per le persone che sono invogliate a rispettarle e seguirle.

  • Poca fiducia può impedire a un leader di assumersi rischi, difendersi da una causa ragionevole o avviare un cambiamento. Alla fine, ciò potrebbe far perdere fiducia nelle persone.
  • Eccesso di fiducia può portare all’arroganza. I leader troppo sicuri possono essere impermeabili al feedback, correre rischi irragionevoli e non rispettare i propri impegni. Alla fine, questo potrebbe distruggere la fiducia della gente nel leader.

 

  1. Sono appassionati del loro lavoro.

I grandi “comandanti” sono appassionati di ciò che fanno e danno sempre il massimo. Fanno sempre il possibile e si sporcano persino le mani se la situazione lo richiede. La loro spinta contagiosa e la loro energia ispirano senza sforzo le persone che li circondano a fare di tutto.

Se una “guida” manca di passione ed impegno per i suoi obiettivi, come farà ad influenzare positivamente i suoi sottoposti?

 

  1. Sono resilienti.

Uno dei principali punti di forza della leadership è la resilienza.

I grandi leader non sono noti per il modo in cui si comportano durante i periodi buoni, ma per il modo in cui guidano ed eseguono strategie durante i periodi difficili.

Con il loro atteggiamento positivo, possono radunare la loro squadra e vedere attraverso le sfide e i punti bassi della loro organizzazione.

I grandi leader focalizzano il loro tempo, i loro sforzi e la loro attenzione sulla ricerca di soluzioni e sul lavoro in modo calmo e raccolto, sono inoltre attenti al cambiamento e rapidi nel riposizionamento.

 

  1. I leader prendono decisioni informate.

Ogni giorno, i leader affrontano molte decisioni e queste decisioni di solito hanno un impatto cruciale sulla squadra o sull’organizzazione. Questo è ciò che distingue i grandi leader dagli altri: fanno scelte consapevoli e di qualità, anche sotto pressione e in situazioni difficili.

Tuttavia, i grandi leader non prendono sempre la decisione “giusta”. Anche i leader di maggior successo commettono errori, proprio come chiunque altro.

Ma il punto cruciale è che osano fare una scelta e quando fanno una scelta sbagliata, usano quell’esperienza per imparare, alzarsi e fare meglio la prossima volta.

 

  1. I leader delegano.

I leader almeno nelle prime fasi della loro attività o progetti di solito devono indossare la maggior parte, se non tutti, i cappelli (ruoli).

Tuttavia, man mano che la squadra cresce, molti di questi nuovi leader fanno fatica a passare dal fare cose per guidare le persone.

Fanno fatica a lasciare che gli altri gestiscano i loro rispettivi ruoli.

Al contrario, i grandi leader conoscono l’importanza e i vantaggi della delega. Sanno che non possono fare tutto da soli, quindi si concentrano sulle loro responsabilità chiave e lasciano il resto alla squadra. I grandi leader non microgestiscono.

Di conseguenza, i grandi leader autorizzano anche i loro seguaci a crescere e ad esibirsi meglio; consentono e autorizzano le loro persone a contribuire all’organizzazione in modi significativi.

 

  1. Sono umili.

La leadership spesso arriva con la tentazione di innamorarsi del prestigio che porta un titolo o uno status.

Ma altri due tratti positivi che rendono grandi i leader sono l’altruismo e l’umiltà.  I grandi leader non si concentrano sulla promozione di se stessi o dei loro interessi, ma mettono al primo posto le persone e il loro benessere.

La loro umiltà e vulnerabilità li rendono “condottieri” molto più affabili ed efficaci.

 

  1. I leader hanno una visione e uno scopo (ma tutti dovrebbero averle)

Come leader, non puoi condividere una visione o uno scopo con i tuoi “seguaci” se non ne hai uno. Questo è il motivo per cui uno dei principali punti di forza della leadership è avere una visione e uno scopo.

Prima di ogni altra cosa, i grandi “capitani” vedono il quadro più ampio e lo scopo del perché fanno ciò che fanno. Da ciò, sono in grado di condividere quella visione con i loro seguaci, insieme alla giusta strategia e piano per realizzare quella visione.

Inoltre, i grandi leader sanno come indirizzare il proprio team verso quella visione e farli lavorare.

 

  1. Sono abili comunicatori.

I leader spesso devono impegnarsi in innumerevoli relazioni a diversi livelli: in piccoli gruppi, in comunità, nell’organizzazione e talvolta anche su scala globale. Ciò rende le buone capacità comunicative cruciali in qualsiasi ruolo di leadership.

I grandi leader sono comunicatori efficaci e convincenti. Insieme alla loro fiducia e passione per quello che fanno, possono farsi carico, dirigere o spronare gli altri con le loro capacità comunicative. Inoltre, pensano con chiarezza ed esprimono efficacemente le loro idee adattandosi anche al loro pubblico.

 

  1. I leader sono responsabili.

I grandi leader hanno un comportamento responsabile. Si ritengono responsabili delle loro azioni e decisioni e danno l’esempio. Rimangono concentrati sui loro compiti e non vengono distratti da altre priorità.

Infine, i grandi “capi” rendono i loro seguaci responsabili. Stabiliscono il ritmo per l’eccellenza delle prestazioni e mostrano agli altri come essere responsabili.

 

  1. Risolvono problemi.

L’ultimo dei punti di forza della leadership che possiedono i grandi “comandanti” è la capacità di risolvere i problemi. 

Una leadership efficace comporta una notevole quantità di problem solving. Questa è un’abilità cruciale che li aiuta ad avere successo e a guidare bene la loro squadra.

I problemi possono scuotere un capo o un’intera squadra, ma i grandi leader affrontano la risoluzione dei problemi come un’opportunità con una prospettiva ampia e un contegno calmo.

leader, esempio pratico
Un leader guida, ma con un occhio verifica che tutti riescano a seguire il suo passo

Pensieri finali

Chiunque può essere un leader, ma non tutti possono essere un grande leader. Avere e sviluppare questi 10 punti di forza chiave della leadership significa essere il miglior “capo” possibile.

Molti non possiedono tutti questi tratti, ma i grandi mirano sempre a migliorarsi.

 

Un buon obiettivo della leadership è quello di aiutare coloro che lavorano in maniera non efficiente a lavorare bene e color che lavorano già bene a lavorare meglio.

Jim Rohn

Condividere è importante!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: