Obiettivi ambiziosi? Se vuoi conseguirli spezzettali in piccoli passi

Se vuoi ottenere ciò che desideri e meriti in ogni area della tua vita, dovrai stabilire obiettivi ambiziosi. Il problema è che qualcosa di valore é per definizione difficile (dai, almeno un pò) e solitamente lungo da ottenere.

Spesso quando ci troviamo ai piedi di un metaforico Everest e volgiamo lo sguardo verso l’alto, la complessità dell’obiettivo ambizioso ci fa desistere in partenza; ma se invece che guardare alla cima della montagna pensassimo solo alla tappa odierna?

A volte basta solo un passo, anche piccolo, anche solo lungo Un Millimetro, per raggiungere la meta.

“Chi vuole raggiungere una meta lontana deve fare piccoli passi.”

Saul Bellow, autore e vincitore del premio Pulitzer

Obiettivi ambiziosi e difficoltà nel conseguirli.

Gli obiettivi ambiziosi richiedono sforzi, tempo ed energia per essere conseguiti. Così tanti che se decidessi di iniziare ora e terminarli in una singola sessione non ce la faresti mai, perché qualche emergenza o richiesta urgente si presenterebbe sicuramente ad interromperti.

Ecco perché conviene spezzettare gli obiettivi; un obiettivo gigante è come una bella bistecca; intera non è gestibile, ma tagliata in piccoli pezzi diventa un piacere degustarla!

Ecco perché dovresti puntare a un piccolo passo da compiere oggi: un compito minuscolo, un obiettivo di 1 minuto? Potresti convincerti a fare solo quella piccola cosa?

La risposta è si. Se puoi farlo adesso, istantaneamente e con il minimo sforzo, allora sarà fatto. Sarà un passo nella giusta direzione e questo può cambiare tutto.

 

Obiettivi ambiziosi e piccoli passi per il miglioramento continuo.

Io lo chiamo “un Millimetro alla volta”, i giapponesi lo chiamano Kaizen (no, non è una parolaccia) cioé miglioramento continuo, un concetto elaborato da Toyota per le proprie linee produttive.

obiettivi ambiziosi
obiettivi ambiziosi e miglioramento continuo

 

L’aspetto psicologico dello spezzettamento in funzione del raggiungimento dell’obiettivo.

Quando creiamo e stabiliamo piccoli passi otteniamo un vantaggio psicologico fondamentale. Per prima cosa, stabiliamo un obiettivo che non é spaventoso, ma raggiungibile in maniera “semplice”. Questo tiene tranquillo il nostro Cervello Rettiliano, il quale “alza solo un attimo la testa” ma poi si rimette tranquillo, invece di entrare in azione in modalità terminator per bloccare tutto.

Immagina una persona “non allenata” che decide di correre una maratona. Appena pensa a questo obiettivo si paralizza. Il Cervello Rettiliano entra in azione e pensa “devo correre 42,195 km, ferma tutto!”.

Ma se invece il nostro obiettivo fosse suddiviso in un calendario da un anno, con step incrementali e test intermedi, lo stesso sarebbe attuabile e quindi non scatenerebbe alcun allarme di massima allerta nel Cervello Rettiliano. La suddivisione in piccole azioni, ripetute ed incrementali è il vero segreto per raggiungere obiettvi ambiziosi.

 

Uno per cento migliore

Un ottimo modo per pensare a piccoli passi è il “Principio di miglioramento dell’1%“. Concentrati ogni giorno sull’ottenere solo l’1% in più o sull’essere l’1% in più vicino al tuo obiettivo.

Ecco alcune cose che puoi fare:

  1. Cammina o corri un minuto in più
  2. Fai un pushup in più.
  3. Leggi qualche riga in più.
  4. Fai quella chiamata di vendita in più.
  5. Fai un colloquio in più, manda una lettera di presentazione in più.
  6. Invia un’e-mail in più.
  7. Scrivi una frase in più.
  8. Medita altri 30 secondi.

“La chiave del successo è essere presenti concentrandosi maggiormente sul processo e meno sull’obiettivo.”

Steven Griffith

3 chiavi per iniziare in piccolo e ottenere grandi risultati

Ora che conosci i vantaggi di iniziare in piccolo e come questa filosofia ti può aiutare a raggiungere il successo, ecco 3 cose fondamentali per iniziare.

  1. Crea micro-passaggi

Ottienili suddividendo il tuo obiettivo finale nella minima unità possibile; non esisterà mai un azione troppo piccola, la più piccola possibile sarà semplicemente piccola il giusto. Scoprirai che hai raggiunto l’obiettivo minimo quando penserai che il compimento dello stesso è una bazzecola. Un obiettivo piccolo e facilmente ottenibile ti darà slancio per fare molto di più; butta alcuni micro-obiettivi all’inizio della giornata, vedrai come la stessa andrà meglio dopo che avrai completato alcuni obiettivi, si chiama slancio e ti sarà di grandissimo aiuto.

Fai piccoli passi e inizia in piccolo. Crea per ogni giorno una o più “vittoria facile e ti ricompenserai emotivamente”.

Ricorda, questo è il tuo impegno minimo. Puoi farlo facilmente, quindi se il tuo cervello dice: “Voglio fare di più!” quindi lascia che faccia di più. Questo è uno slancio positivo!

 

  1. Impostare delle intenzioni quotidiane che ti guidino all’ottenimento dell’obiettivo.

Quello che sappiamo sulle intenzioni quotidiane per un determinato periodo é che funzionano. I ricercatori della NYU Peter Gollwitzer e Brandstatter hanno scoperto che le persone che stabiliscono intenzioni quotidiane da perseguire, anche se vaghe, possono aumentare il loro tasso di successo del 20%. E quando le intenzioni da compiere sono stabilite in funzione di un obiettivo specifico, quelle percentuali di successo possono raddoppiare o addirittura triplicare! Questo è un motivo potente per stabilire intenzioni ogni giorno.

Obiettivi e intenzioni: come lavorano insieme

Un obiettivo è il risultato desiderato che è orientato al futuro. Gli obiettivi stabiliscono il punto per sapere esattamente dove vuoi essere in seguito. Per molte persone, gli obiettivi da soli possono sembrare lontani e persino irraggiungibili in un dato momento. Anche solo pensare a un obiettivo lontano può fare entrare in panic mode nel tuo cervello.

L’intenzione, d’altra parte, è una mentalità orientata al presente. Le intenzioni ti consentono di concentrare il tuo tempo su come vuoi essere in questo momento. Puoi muoverti verso il tuo obiettivo solo nel momento presente.

Stabilire le intenzioni per la giornata aumenta la tua energia emotiva e fisica positiva, permettendoti di ottenere di più.

Stabilire intenzioni specifiche è un modo potente per dirigere la tua energia, attenzione e tempo coscienti verso i tuoi obiettivi futuri con una resistenza minima. Più specifico sarai con le tue intenzioni quotidiane e più concentrato sul miglioramento dell’1%, più progressi vedrai.

Quando ti svegli domani mattina, stabilisci l’intenzione di migliorare dell’1%.

 

  1. Auto-compassione: come essere gentile con se stessi durante il processo

Non essere troppo duro con te stesso se in qualche occasione non riuscirai ad ottenere il tuo obiettivo o a concretizzare le tue intenzioni.

Sii compassionevole verso te stesso, non ti giudicare male ne criticare, ma cerca di capire cosa non è andato e fanne tesoro per il futuro.

Quando ti trovi in difficoltà a raggiungere il tuo obiettivo o le tue intenzioni in una determinata giornata, prova questa mini routine:

  1. Fai un respiro profondo, sii consapevole di dove sei, come stai e cosa stai pensando.
  2. Vediti come parte del mondo, altre persone sono nella tua stessa condizione, non sei l’unico a combattere con ciò che ti ostacola
  3. Sii gentile e motivante verso te stesso, fatti una piccola coccola o ristorati con una frase motivazionale.

Riparti, fallo anche solo per un minuto, ma non rimanere bloccato.

 

Obiettivi ambiziosi, per concludete

Se vinci sempre ed ottieni tutto subito forse non stai “giocando” abbastanza in grande.

All’opposto fallire fa bene, vuol dire che hai tentato di migliorarti.

Iniziare con piccoli passi applicati con pazienza ti aiuterà a raggiungere i tuoi obiettivi con meno paura e ti aiuterà a rialzarti quando si verifica un fallimento.

Prova questi suggerimenti per raggiungere i tuoi obiettivi ambiziosi. Crea i tuoi micro-passi, imposta le tue intenzioni per la giornata e concediti tutta l’autocompassione necessaria al fine di poter persuire e raggiungere i tuoi obiettivi ambiziosi.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: