Leggere meglio o leggere di più? Scopri come fare entrambe le cose!

O la ami o la odi, ma presto o tardi ti rendi conto che è un passo indispensabile per la tua istruzione e crescita, parliamo di lettura e di come leggere meglio.

A scuola quasi tutti abbiamo odiato la lettura perché imposta dall’alto e su concetti non interessanti per le nostre passioni; leggere liberamente, alternando tra lettura di piacere e lettura istruttiva é tutta un’altra cosa.

 

Poi, a volte decidiamo di cambiare, ci imponiamo di leggere meglio e di più. A quel punto qualcosa si trasforma in noi e ci fa diventare appassionati lettori, di libri cartacei e/o digitali.

 

Ma come si fa a leggere meglio e/o di più?

Scoprilo in 10 consigli!

 

Parti dal perché

“Se leggi 3 libri su uno specifico argomento saprai più del 99% della popolazione mondiale su quello specifico topic”

A volte la concorrenza non è così ampia (mancanza di mezzi o di voglia) o agguerrita (preferenza a vie più facili), ecco quindi che già solo aver letto con attenzione pochi libri su un soggetto ci permetterà di avere una conoscenza di base più che buona.

Attenzione, non diventerai uno scienziato, un imprenditore o prenderai dei “30 e lode” a raffica, ma con questa “infarinata” potrai quantomeno conoscere le basi di ciò che ti interessa.

Non ti farò esempi di quanto legge Elon Musk, Bill Gates, Richard Branson etc. perché ognuno parte da una condizione diversa ed ha caratteristiche diverse, ma in generale, leggere fa bene e più lo fai, meglio é.

 

Stabilisci quando

Un libro alla settimana sembra tantissimo, ma se ci ragioni per unità minima si tratta solo di circa 40 minuti al giorno. un lasso di tempo che puoi inserire come vuoi, al mattino, in pausa pranzo, prima di dormire, ed anche là, dove andiamo tutti, almeno una volta al giorno ;-).

leggere meglio
leggere meglio, come si fa?

Aumenta la velocità

Incrementare la velocità di lettura senza perdere in qualità della stessa è uno dei migliori “hack” che puoi implementare. Non hai bisogno di tattiche astruse, ma te ne basta solo una per avere un grande incremento.

Prendi ispirazione dai bambini piccoli e “tieni il segno” mentre stai leggendo, fallo con il dito o una matita, noterai miglioramenti sconvolgenti. Non te lo dico io, ma Jim Kwik, coach di memoria e cervello.

Con questo piccolo trucco eviterai di perderti nei tuoi pensieri e guadagnerai velocità di lettura senza perdere in qualità della stessa.

 

Aumenta ciò che ti rimane

Sottolinea ciò che più ti interessa e scrivi note. Creerai automaticamente un riassunto con la parte migliore di ogni libro.

Se poi lo farai tramite un ebook reader digitale come il Kindle sarai ancora più avvantaggiato perché al termine della lettura ti troverai un contenuto esportabile.

 

Condividi cosa leggi.

Puoi fissare maggiormente ciò che leggi, puoi parlarne con altre persone. Discutine al lavoro o con gli amici, usa ciò che impari nelle tue conferenze o discorsi oppure fanne una rubrica fissa nei tuoi social network (io ad esempio oltre a qua nella sezione libri, lo faccio su Pinterest).

 

Assumi una postura corretta

Puoi leggere dove vuoi, ma scoprirai che ci sono alcune posizioni che ti stancheranno meno, ti permetteranno di rimanere più concentrato e ti eviterai l’abbiocco tipico di “tomi pesanti ma interessanti”.

 

Scegli in base al momento

Non ostinarti a leggere un certo argomento, ogni libro ha una sua collocazione in base alla tua vita ed al tuo ambiente. Adegua la qualità e difficoltà dell’argomento che hai scelto ai tuoi impegni e la situazione.

 

E luce sia

Ogni luce è diversa e ci sono luci più adatte per leggere; prediligi la luce naturale in aree ombreggiate, lampade da scrivania o illuminazioni dirette senza troppe ombre.

 

Scollegati

Quando decidi di dedicarti alla lettura scollegati da tutto il resto. Non esitare a mettere il “non disturbare” sul telefono o spegnere lo smartphone,

Hai deciso di leggere, quindi dedicati attivamente solo a quello.

 

Rileggi

Se vuoi leggere meglio rileggi; scoprirai che tantissimi libri presenteranno significati diversi o nuovi in base al tuo stato d’animo o alla tua evoluzione e maturazione. Non farti problemi a stabilire alcuni “bestseller personali” da rileggere periodicamente.

 

No, l’introduzione e la prefazione non fanno parte del libro

Decidi tu se leggerli o meno, non sono passi obbligatori nella lettura dello stesso, la scelta é solo tua.

 

Buona lettura!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: