Insuccesso. 31 cause, scopri la tua o le tue ed usala come primo passo per migliorare

Molto spesso parliamo del successo, nascondendo alla vista ed alla nostra mente il suo gemello cattivo, l’insuccesso.

Eppure esso é come l’altro lato della moneta, sempre presente e sempre con il rischio di presentarsi.

Ho scoperto la lista dell’insuccesso, con ben 31 possibili cause, rileggendo il capolavoro di Napoleon Hill “Pensa ed arricchisci te stesso“. Tranquillo, il libro non é così pessimista come potrebbe sembrare da queste prime righe, visto che contiene anche i “13 passi fondamentali per il successo”. A proposito ti consiglio di leggerlo, insieme a quest’altro libro dello stesso autore.

 

Ho quindi deciso di proporti, in versione aggiornata e reinterpretata la lista di Hill, perché.

Se capisci la causa di insuccesso, avrai fatto il primo passo verso il successo.

 

Se non hai mai conosciuto l’insuccesso, non conoscerai mai il successo

 

Insuccesso in 31, “comode” pillole:

(in corsivo l’originale preso dal libro)

  1. Ereditarietà sfavorevole. Questo fortunatamente non é più una causa di insuccesso, ma semplicemente una scusa. Il percorso per il successo è diverso per ciascuno di noi, essere figlio di laureati aiuta, ma non é fondamentale.
  2. Mancanza di uno scopo preciso nella vita. Sono passati quasi 100 anni, ma questa è ancora una causa che raccoglie una grande percentuale di casi di insuccesso. Scopri il tuo scopo nella vita.
  3. Scarsa ambizione nell’elevarsi al di sopra della media. Spesso è proprio “la media”, magari delle persone che frequentiamo che ci ostacola e ci incatena. Fai un analisi delle persone che frequenti. Faresti cambio vita con loro? Se è un NO! secco, forse meglio cambiare vita.
  4. Istruzione carente. Vedi punto 1…
  5. Mancanza di autodisciplina. Punto fondamentale, troppo spesso ci facciamo guidare dalla ricerca del piacere, magari effimero, al posto di una felicità a lungo termine, solo un pò più difficile da ottenere.
  6. Cattiva salute. Certo, ci sono cose che non possiamo controllare. Ma una buona dieta e una quantità adeguata di movimento aiutano!
  7. Ambiente sfavorevole durante l’infanzia. Partire dalle retrovie non aiuta… Ma in maniera forse non “politically correct” ti dirò che forse, a volte, avere fame (nel senso letterale del termine) abbinato ad una mentalità di crescita può davvero aiutare. Sotto questo punto di vista, forse avere “abbastanza” é la condizione peggiore possibile…
  8. Rinviare. Non rimandare a domani ciò che puoi fare oggi, piuttosto cancellalo o dimenticalo, ma non lo rinviare.
  9. Poca tenacia. Le cose di valore sono difficili da ottenere. Se non hai un pò di “crosta”, “garra”, “tigna”, chiamala come vuoi, non otterrai mai niente che valga qualcosa!
  10. Brutto carattere. Sicuramente non aiuta, perché le buone relazioni sono fondamentali, ma questo aspetto é facilmente modificabile “se lo vuoi”. Al bando il “sono fatto così”.
  11. Mancanza di controllo dell’impulso sessuale. La dopamina (il neurotrasmettitore “legato al piacere”) può essere ottenuta in molti modi, evita quelli “di bassa qualità”. Sì, il porno, ma non solo, fa parte di questi…
  12. Desiderio incontrollato di ottenere “qualcosa senza dare nulla”. Le cose gratis, salvo rarissime eccezioni, non hanno valore
  13. Indecisione. Va bene riflettere sulle scelte possibili e raccogliere dati, ma setta una dead line e decidi. Altrimenti stai solamente procrastinando.
  14. Una o più delle sei paure basilari. Paura della povertà; Paura delle critiche; Paura delle malattie; Paura di perdere l’amore di una persona; Paura della vecchiaia; Paura della morte. Le cose semplicemente succedono. Non iniziare ad angosciarti ora per qualcosa che non puoi controllare. Se invece é controllabile, almeno in parte, fai del tuo meglio ed accetta ciò che verrà.
  15. Scelta errata del coniuge. Può essere il tuo più grande partner, supporter, amico e spalla. Oppure il più grande ostacolo alle tue ambizioni.
  16. Eccessiva prudenza. La prudenza é fondamentale, ma ogni tanto è necessario rischiare ed osare, altrimenti del tuo destino non ti lamentare 😉
  17. Scelta errata dei soci d’affari. Vedi punto 15.
  18. Pregiudizio e superstizione. Due cose che non dipendono da te e che non ti apportano niente, ma proprio niente.
  19. Scelta sbagliata della vocazione professionale. Fortunatamente, oggi, con internet, i nuovi mestieri e l’apprendimento continuo questo punto è ormai quasi solo una scusa.
  20. Scarsa concentrazione sull’obiettivo. I tuoi occhi devo muoversi tra il prossimo passo e la meta, in continuazione, senza guardare ciò che avviene fuori dal tuo campo di interesse.
  21. Abitudine a spendere in modo indiscriminato. I soldi non sono tutto, ma per il successo e la libertà possono fare molto. L’obiettivo è sempre quello di guadagnare di più (attività senza limiti) rispetto al ridurre le spese (attività con limiti).
  22. Assenza di entusiasmo. L’approccio che hai alla vita, alla tua giornata, ed alle sfide é fondamentale.
  23. Intolleranza. Una mentalità ristretta non ti permetterà di crescere e creare ottime relazioni
  24. Intemperanza. Ogni eccesso e mancanza di controllo è una limitazione alle tue capacità. Conosci il test della tavoletta di cioccolato? Prendi la tua tavoletta preferita, aprila, mangia un paio di quadretti e poi lascia la confezione aperta a portata di mano. Vediamo per quanto resiste…
  25. Incapacità di collaborare col prossimo. Fare networking é fondamentale, non é una gara con un solo vincitore…
  26. Possesso di un potere non acquisito attraverso l’impegno personale. I poteri donati senza essere guadagnati troppo spesso non vengono molto considerati… Hai presente quei figli di imprenditori che appena sono al comando mandano a rotoli l’azienda fondata dal padre? Ecco.
  27. Disonestà intenzionale. Giocare sporco potrebbe farti vincere nell’immediato, ma il karma (o come lo chiami tu) prima o poi bilancia tutto…
  28. Vanità ed egocentrismo. Nessuno vuole per te una vita da francescano, ma mettersi al servizio degli altri apporta valore.
  29. Tirare a indovinare invece di riflettere. Se vuoi giocare d’azzardo vai al casinò…
  30. Mancanza di capitale. Avere tanti soldi aiuta, ma anche usare e gestire bene quei pochi a disposizione male non fa…
  31. Ora potete aggiungere un difetto che vi ha fatto fallire e che non avete trovato nei trenta punti precedenti.

 

Il punto 31 sulle cause di insuccesso é l’unico che non ho toccato…

Sono curioso, se hai un punto 31, ti va di scrivermelo qua nei commenti?

 

Piaciuto? Pensi possa interessare a qualcuno? Allora condividilo.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: