The more of less, ossia ottenere di più, avendo meno

The more of less cerca di risolvere una delle problematiche e mancanze più grandi della nostra epoca, la mancanza di tempo.

Scopo di The more of less è quello di farci capire la reale importanza del nostro tempo e delle persone e cose con cui lo riempiamo.

In sintesi dobbiamo fare quella cosa che gli americani chiamano “decluttering”, ossia valutare esattamente il numero di oggetti che possediamo e capire quali sono veramente utili.

Pensaci un secondo, quanti oggetti pensi di possedere?

Mille? Diecimila? Sbagliato, la famiglia media americana ed europea possiede normalmente circa 300000 oggetti.

 

La nostra cultura “stanziale” e molto materialistica, ci ha portato a possedere davvero troppe cose.

Gestire e conservare queste cose porta al disordine ed al conseguente spreco di tempo, energie e spazio per la sua gestione.

 

Il possesso eccessivo di cose non ci sta rendendo felici.

Anche peggio, lo stesso ci porta lontano dalle cose importanti.

Quando lasceremo andare le cose non importanti, saremo libero di puntare alle cose che realmente importano.

Joshua Becker

 

Leggi tuttoThe more of less, ossia ottenere di più, avendo meno

Fare i conti con la vita, la recensione di Un Millimetro

Fare i conti con la vita, ti spiega come vivere motivati, sia in ambito professionale che personale, in modo da essere felicemente appagato, concentrandosi non solo sul denaro e la tua carriera ma anche e soprattutto sulla tua famiglia, le relazioni ed il benessere personale.

 

“È più facile mantenere i tuoi principi il 100% del tempo, rispetto che farlo solo per il 98% dello stesso”.

Clayton Christensen, autore di “Fare i conti con la vita”.

 

Chi è l’autore?

Clayton M. Christensen è uno degli principali autori a livello mondiale in ambito innovazione, in particolare grazie al suo best-seller “The innovator’s dilemma”, uno dei pochi libri di business pubblicamente apprezzato da Steve Jobs.

A differenza del libro precedente, “Fare i conti con la vita” si concentra di più sull’equilibrio tra vita personale e professionale.

E lo fa in un modo originale, opposto alle normali convinzioni; infatti, caposaldo dell’artista è che “prendersi del tempo lontano dal lavoro per gestire la propria famiglia, relazioni ecc. può portare ad avere un grandissimo impatto positivo a lungo termine”.

È un concetto un po’ opposto a quello standard, che si può sviluppare in alcuni punti specifici.

 

Tre insegnamenti appresi leggendo “Fare i conti con la vita”:

Leggi tuttoFare i conti con la vita, la recensione di Un Millimetro

Ruba come un artista, di Austin Kleon, la recensione di Un Millimetro

Ruba come un artista, la cover

Ruba come un artista ti autorizza a copiare il lavoro dei tuoi mentori ed esempi.

Non una fotocopiatura però ma semplicemente una base, un trampolino di lancio, in cui il progetto verrà rielaborato con il tuo stile univoco.

Ruba come un artista, la cover
La copertina di ruba come un artista, opera di Austin Kleon

“Se scopri sempre di essere la persona con più talento della stanza, è ora di trovare un’altra stanza”. Austin Kleon.

 

“I buoni artisti copiano, i grandi artisti rubano”. – Pablo Picasso.

Forse una citazione tra le più famose attribuita al grande artista spagnolo, ma spesso utilizzata per giustificare qualsiasi atteggiamento.

Il famoso pittore spagnolo non ha letteralmente rubato dai suoi colleghi, autori preferiti, ma ha preso ispirazione dagli stessi, imitando i loro stili e rielaborandoli in uno stile proprio.

 

Questo è il sistema che sostiene Austin Kleon.

Il concetto base di “Ruba come un artista” si potrebbe riassumere in “non preoccuparti di essere originale, ma concentrati invece sul cominciare”.

 

A mio avviso ci sono tre concetti principali che si possono estrapolare da “Ruba come un artista”:

Leggi tuttoRuba come un artista, di Austin Kleon, la recensione di Un Millimetro

Reinvent yourself, la recensione di UnMillimetro

Reinvent Yourself di James Altucher

Reinvent yourself esprime il pensiero di James Altucher, noto influencer americano, imprenditore, autore di bestseller e da poco anche comico di commedia stand-up-

Reinvent Yourself illustra la strategia e lo schema utilizzato con estremo successo dall’autore, un sistema per adattarsi al cambiamento moderno.
Un cambiamento che è costante ed impetuoso.
Onda che dobbiamo cavalcare ogni giorno al fin di trovare la felicità, il successo, la ricchezza e qualsiasi altra cosa significativa a cui teniamo e che desideriamo per la nostra vita.

 

James Altucher

Se sei interessato anche minimamente al mondo della crescita personale americana, avrai sicuramente sentito parlare di Altucher; i suoi podcast ed i suoi aggiornamenti sui social network sono leggendari e sempre densi di contenuti.

Migliorare l’1% ogni giorno non fa notizia.

Leggi tuttoReinvent yourself, la recensione di UnMillimetro

Crush it! La recensione di UnMillimetro

Copertina di Crush it!

Crush it è l’ennesimo progetto-pensiero di quel “pazzo furioso” di Gary Vaynerchuk; un imprenditore, investitore, scrittore, autore e mille altre cose.

 

Poliedrico creatore, sostenitore del dare sempre tutto, per un numero di ore pazzesco; è l’antitesi perfetta di Tim Ferriss e del suo “4 ore alla settimana”.

 

A Gary semplicemente piace lavorare, vedere crescere il proprio denaro (e quindi i suoi “desideri realizzati”) e per lui non è un peso lavorare 18 ore al giorno per un numero interminabile di giorni.

 

Per conoscere meglio l’autore di “Crush it!” è sufficiente guardare questo breve video; fa parte dei miei preferiti e ti dà veramente la scossa quei giorni che hai solo voglia di procrastinare…

 

 

 

Cos’è “Crush it” in poche parole?

Leggi tuttoCrush it! La recensione di UnMillimetro

How to talk to anyone, la recensione di Unmillimetro

How to talk to anyone il libro di Leil Lowndes

How to talk to anyone punta a risolvere uno dei problemi che ci angustia di più in ambito comunicativo. Non vorrai per caso sprecare il tuo tempo e le possibilità che ti si prospettano quando partecipi ad un evento, facendo solamente da tappezzeria?   Non possiamo ne vogliamo sprecare occasioni preziose, sia che le stesse … Leggi tutto How to talk to anyone, la recensione di Unmillimetro

Il potere del subconscio

La cover de il potere del subconscio

Il potere del subconscio è ormai un classico dall’alto dei suoi quasi 60 anni di vita nel settore dei libri di auto-aiuto personale.

Il potere del subconscio (The Power Of Your Subconscious Mind in lingua originale) punta ad insegnare ad utilizzare la visualizzazione ed altri metodi come suggerimenti per adattare il comportamento inconscio verso un andamento positivo e produttivo.

Il subconscio, soprattutto nella seconda metà del 900 è sempre stato considerato un tema un po’ sui generis; qualcosa che sì, probabilmente esisteva e influenzava tutto il resto ma forse proprio a causa della sua non tangibilità di difficile gestione.

Proprio in quel periodo, Joseph Murphy, l’autore di “Il potere del subconscio” ha dato in pasto la sua opera al popolo americano, raccogliendo consensi positivi dati dal fatto che la stessa a differenza di molte delle altre dello stesso periodo, metteva un piede in entrambe le categorie interessate a questa area, scienza e religione.

 

Se “Il potere del subconscio” fosse un libro di recente pubblicazione potremmo dire che sullo stesso prima della sua commercializzazione sia stata fatta una buona ricerca di marketing e di individuazione delle nicchie 😉

 

In ogni caso, che sia stato per un buon pubblico potenziale, per gli argomenti trattati o per lo stile di scrittura, il libro ha riscosso velocemente successo, vendendo milioni di copie.

 

“Mantieni la tua mente cosciente occupata pensando alle migliori aspettative”. Joseph Murphy

 

Ma di cosa si parla in questa opera?

Leggi tuttoIl potere del subconscio

Come pensano le persone di successo, la recensione

Come pensano le persone di successo

Pensare come pensano le persone di successo, è probabilmente il miglior modo per arrivare ad ottenere i loro stessi risultati.

Mettersi nei panni di qualcuno che ha già fatto il nostro percorso, ed immaginare (e poi eseguire) le scelte che farebbe questa persona è fondamentale per arrivare ad ottenere gli stessi risultati.

 

Pensare come pensano le persone di successo è un ottimo sistema per evitare decisioni troppo soggettive, inutili blocchi e rallentamenti del percorso ed arrivare al risultato auspicato nel modo migliore possibile.

 

Cosa ci racconta quindi “Come pensano le persone di successo. Cambia il tuo modo di pensare e cambia la tua vita a tal proposito”?

Leggi tuttoCome pensano le persone di successo, la recensione

La via del successo. 140 riflessioni. La mia recensione

la via del successo, la cover

La via del successo è difficile da trovare e spesso ancora più difficile da seguire; questa via è piena di deviazioni, lavori in corso e rallentamenti, a volte sembra un po’ una delle nostre autostrade!

 

La via del successo è però quella che dovrai perseguire per realizzare quello che vuoi, anche se il tuo obiettivo primario non è la fama, il denaro o qualcosa di molto “pubblico”.

 

Sì, perché per successo si intende quello personale, che per qualcuno potrebbe essere il ricalcare la storia di Chiara Ferragni e del suo matrimonio #ferragnez, mentre per altri semplicemente l’avere il tempo per crescere la propria famiglia, perseguire le proprie passioni, diventare ricco sfondato etc etc.

 

Dando per appurato che tu, sì, tu che mi leggi dovrai essere l’artefice del tuo stesso successo e che formule magiche non ne esistono (o meglio, io non ne ho ancora trovate), potresti però, durante il tuo percorso, trarre beneficio da alcuni supporti, libri, guide o siti internet (si, anche un millimetro) che ti aiutino a mantenere la retta via.

Un po’ come il Lane-Keep Assist che sta iniziando a comparire sui nuovi modelli di auto.

Leggi tuttoLa via del successo. 140 riflessioni. La mia recensione

The art of travel di Alain De Botton, la mia recensione

the art of travel, la copertina

The art of travel, la mia recensione.

Da buon viaggatore, sia per lavoro che per piacere, ho sempre guardato con discrete interesse ai libri che trattano di viaggio, inteso non come guide per un luogo, ma come “bibbie” per l’esperienza del viaggio stesso.

 

Per questo motivo, appena mi è capitato sott’occhio questo titolo non ho dubitato neanche un secondo sull’opportunità di acquistarlo; (anche perché avendo un Kindle, i costi dei libri sono ormai minimi).

 

Ma qual è l’argomento principale di The Art of Travel? (lo trovi qui…)

Leggi tuttoThe art of travel di Alain De Botton, la mia recensione

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: