Salute mentale? Smetti immediatamente queste 13 dannose abitudini!

salute mentale

Pensiamo alla nostra salute fisica, ma destiniamo altrettanto tempo alla nostra salute mentale? Spesso ci dimentichiamo del nostro cervello e della sua importanza nella nostra quotidianità.

Eppure preservarlo è fondamentale.

A differenza di altri muscoli ed organi, mantenere la propria salute mentale e quella del cervello é spesso una “conseguenza” di quanta attenzione si presta alle proprie abitudini.

 

Salute mentale, come si incrementa e mantiene?

La salute mentale è il risultato delle nostre abitudini perpetrate nel tempo. Fare o non fare determinate cose migliorerà infatti la nostra salute mentale, permettendoci anche di guadagnare abbastanza “punti bonus” per coprire eventuali “sgarri”.

Alcune abitudini possono infatti sembrare perfette nell’immediato, ideali per i nostri goals quotidiani, ma deleterie a lungo termine.

Eccone alcune e come gestirle:

#1 Stress

Se la tua vita è piena di eventi stressanti che ti appesantiscono costantemente, a lungo termine ciò potrebbe influire sulla tua salute mentale e danneggiare il tuo cervello. Studi scientifici dimostrano infatti che lo stress può causare cambiamenti a lungo termine nel cervello, variazioni che rendono lo stesso vulnerabile a varie malattie mentali.

Per evitare di essere sempre stressato, dovresti considerare di ridurre i fattori che aumentano le tue possibilità di soffrire di stress. Anche un piano o una strategia per la risoluzione dei problemi che ti aiuti a risolvere quelli che arrivano ciclicamente sarebbe d’aiuto.. Inoltre, lavorare con una tecnica antistress come la meditazione può essere un valido aiuto per ridurre gli alti livelli dell’ormone dello stress, il cortisolo.

 

#2 Routine

Se sei abituato a svolgere le stesse attività ogni giorno per un lungo periodo, è probabile che tu stia lentamente distruggendo il tuo cervello. Attenzione, non stiamo parlando del fatto che se sei un medico ogni tanto dovresti fare il pasticcere e viceversa, ma di tutto ciò che fa da contorno a qualcosa che non puoi cambiare.

Imparare una nuova abilità, cambiare il tragitto casa-lavoro, variare ed aggiungere competenze alla tua vita è fondamentale per il benessere, tuo e del tuo cervello. Non devi per forza stravolgere le tue competenze, ma puoi imparare abilità “contigue” alla tua specializzazione primaria, al fine di allargare il tuo raggio d’azione.

 

#3 Palestra e movimento

Non ogni giorno abbiamo la carica e la necessaria per fare movimento o andare in palestra. Magari già di solito la motivazione è poca, ma ce ne sono alcuni in cui la motivazione è veramente a zero.

Bene, se salti un solo giorno non sarà un grosso problema, il problema è che quel piccolo “salto” diventa poi la scusa.

La scusa per saltarne due, o magari anche tre. Poi fanno presto a diventare settimane e mesi senza attività sportiva.

Se saltare una o due volte non sarà un gran problema per il tuo cervello, rimanere intattivi per molto tempo può davvero essere deleterio.

Dedica quindi qualche minuto della tua giornata all’esercizio fisico o concentra il tuo sforzo in tre, quattro sessioni alla settimana.

salute mentale
salute mentale e benessere

#4 Cura la tua alimentazione

Fai attenzione all’eccesso di cibo. Siamo passati in “pochi” anni da un regime di cibo contato, povero ad un abbondanza di cibo. La nostra mentalità però non si è ancora abituata a questo e tendiamo a mangiare troppo e male. Inoltre, troppo spesso consideriamo il cibo come una gratificazione. Dovremmo quindi fare più attenzione al “caburante” che introduciamo nel nostro corpo e conseguentemente nel nostro cervello.

Studiati un libro fatto bene se non vuoi andare da un dietologo. Io ti consiglio questo.

 

#5 Disintossicati dallo zucchero

Assumere cibi che non hanno valore nutritivo agisce contro il tuo corpo e il tuo cervello.  Soprattutto devi stare lontano da quelli “vuoti” che causano “dipendenza” come lo zucchero. Potrebbe essere una rinuncia difficile almeno all’inizio, ma ne vale la pena.

Dovresti sforzarti di mangiare cibi sani spesso e in quantità favorevoli per assicurarti che il tuo corpo ne tragga il massimo e migliori la tua salute, la tua salute mentale verrà di conseguenza.

 

#6 Dormi nella giusta quantità e qualità

Abbiamo tutti bisogno di un sonno ristoratore dopo una lunga giornata di lavoro, ma non sempre riusciamo ad averlo. Forse hai alcune attività che devi completare o un compito che devi inviare prima della scadenza, quindi rubi un po’ del tuo tempo di sonno per lavorarci.

Prendere questa abitudine e privarti del sonno rende difficile il corretto funzionamento del tuo cervello.

Gestire bene il tuo tempo durante il giorno, evitare caffeina e alcol, tenere lontano l’elettronica ed evitare lo stress sono modi migliori per assicurarti di dormire la quantità di sonno necessaria al tuo cervello per funzionare al meglio.

 

#7 Evita il multitasking

Lavoriamo in multitasking per ottenere di più in meno tempo. Ma è davvero così? I nostri cervelli non sono progettati per il multitasking. Siamo destinati a gestire un compito alla volta, e quando facciamo multitasking, la nostra attenzione è divisa e finiamo per svolgere un lavoro di bassa qualità. Una cosa alla volta fatta bene, fare meno per fare di più.

salute mentale 2
salute mentale

#8 Prenditi il tempo per staccare

Viviamo in un mondo in cui cerchiamo costantemente nuove informazioni o riceviamo informazioni che hanno lo scopo di migliorare la nostra vita in diverse aree. Purtroppo ne riceviamo così tante e da così tante diverse sorgenti che diventa praticamente impossibile gestirle tutte e viviamo costantemente con la sensazione di essere in ritardo.

Ogni tanto dovremmo quindi staccare da tutte le informazioni, essere selettivi sulle nostre fonti e prenderci un momento per fare il punto della situazione.

 

#9 Non ti far “prendere” dalle pause

Fare pause va bene, ma meglio farle con cognizione. Rimanere inattivo per un lungo periodo porterà la tua mente ad un declino mentale. Miscela quindi in maniera consapevole periodi a velocità di crociera, micro periodi “a tutta” e pause.

 

#10 Socializzazione

Non devi per forza diventare l’anima delle feste, ma un minimo di socializzazione è necessaria per la tua salute mentale. L’atto stesso di interagire con una persona coinvolge il cervello ed allo stesso tempo ne potenzia la funzione. Quando parli con qualcuno, devi pensare, ragionare ed elaborare ciò che ti viene detto in modo da poter dare buone risposte. Devi recuperare alcune informazioni dalla tua memoria e usarle nelle tue discussioni, e devi anche memorizzare nuove informazioni che ottieni dalla persona con cui stai parlando per benefici futuri.
Quando non riesci a incontrare nuove persone o a parlare con le persone vicine che hai già, stai perdendo terreno e questo può essere dannoso per il cervello. La ricerca ha dimostrato che creare e mantenere attivamente la tua rete sociale aiuta a tenere a bada il declino mentale e ti consente di essere mentalmente più acuto.

 

#11 Illuminati d’immenso

Non siamo lucertole, ma quasi. Abbiamo bisogno come loro della luce solare e del giorno. L’assenza dell’adeguata quantità di luce può quindi essere un problema per la tua salute mentale e fisica. Ricavarsi un paio di minuti per crogiolarsi al sole mattutino e pomeridiano ha molto valore nutritivo per la tua salute fisica e mentale. La luce solare offre vitamina D che è responsabile della regolazione del liquido cerebrospinale e degli enzimi nel cervello, che sono associati alla crescita dei nervi e alla sintesi di neurotrasmettitori che aiutano con l’invio di segnali elettrici nel cervello stesso.

 

#12 Evita la dipendenza da smartphone

L’utilizzo di dispositivi mobili in questa era tecnologica è inevitabile. Ma quando lo fai troppo, specialmente di notte, rischi la tua capacità di addormentarti facilmente, il che porta alla mancanza di sonno.

Inoltre, limita il tuo livello di creatività e ti rende dipendente, il che non è una buona cosa per qualcuno a cui è richiesto di essere attivo e produttivo durante il giorno e dormire sonni tranquilli la notte.

Sebbene sia necessario utilizzare i dispositivi mobili, è buona norma assicurarsi di controllare la quantità di tempo che dedichi agli stessi, con l’obiettivo di mantenerla al minimo.

 

#13 Caffeina sì, ma con cognizione

Ottima per rimanere vigili e produttivi, ma meglio non esagerare. Il numero massimo dipende da ciascuno di noi (4, 5 caffè?) ma superato quello, i vantaggi si trasformeranno in problemi, con conseguenti rischi di mal di testa ed emicrania.

Troppa caffeina può essere dannosa per il cervello, ma puoi facilmente evitare questo problema.

 

Per concludere

Abbracciare abitudini che sembrano comode e più adatte a noi in varie situazioni può sembrare migliorare la nostra vita ma in realtà può fare tutto il contrario. Possono essere dannose per il cervello o addirittura anche per la nostra salute fisica.

Dovresti invece impegnarti in vari esercizi mentali e fisici per la tua salute mentale. Ottmi esempi possono essere la meditazione, l’attività fisica, imparare nuove cose, evitare la routine.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.